Grande impegno per riunificare tutte le componenti della DC in Italia!

Condividi sui tuoi social

Prosegue un po’ dappertutto in Italia il lavorio per riunificare le varie anime (o componenti a dir si voglia) della DEMOCRAZIA CRISTIANA italiana.

Un grande passo in avanti è stato fatto il 5 luglio 2018 a ROMA allorquando una quindicina di partiti, associazioni, movimenti politici che si richiamano alla esperienza politico programmatica della Democrazia Cristiana hanno deciso di serrare le fila creando una Federazione della DEMOCRAZIA CRISTIANA con l’obbiettivo di poter celebrare entro la fine del corrente anno 2018 un Congresso nazionale unitario che possa ridare slancio politico ed organizzativo alla D.C. che fu di don Sturzo, De Gasperi e Aldo Moro.

E va anche sottolineato che nelle settimane susseguenti all’incontro del 5 luglio 2018 numerose altre adesioni sono pervenute sia da parte di gruppi politici organizzati che da singoli esponenti politici.

Lorenzo Cesa e Pino De Lorenzo 

Il 5 luglio scorso inoltre è stato deciso all’unanimità, per questa fase prodromica alla celebrazione del Congresso nazionale unitario, di affidare il coordinamento politico a livello nazionale all’On. GIANFRANCO ROTONDI (di Avellino).

Le varie componenti interne – per l’intanto – mantengono anche la loro specifica identità, nonchè  capacità organizzativa, pur iniziando a cooperare in maniera unitaria per una finalità comune, come è stato chiaramente espresso ed approvato – in modo unanime – da tutti i presenti alla riunione costitutiva della Federazione D.C. del 5 luglio scorso.

La provincia di Avellino peraltro si sta dimostrando – in questa prospettiva unitaria – tra le più attive ed intraprendenti.

Già nelle scorse elezioni amministrative del 10 giugno 2018 infatti è stata presentata AD Avellino una lista di candidati che vedeva uniti sia la Democrazia Cristiana che l’UDC.

I risultati ottenuti sono stati incoraggianti e la scelta operata in sede di ballottaggio (risultata vincente) ha rafforzato ancora di più la volontà politico/amministrative di procedere < viribus unitis > al rilancio della Democrazia Cristiana a livello territoriale, così come – si auspica – anche a livello nazionale.

PINO DE LORENZO, ha capeggiato alle elezioni amministrative dello scorso 10 giugno la lista <DEMOCRAZIA CRISTIANA/UDC >.
Inoltre è autorevole esponente del “Direttivo unitario della Democrazia Cristiana Avellino“ così come recentemente eletto.

Pino De Lorenzo è molto determinato su da farsi e si è espresso chiaramente in una sua recente dichiarazione resa al nostro giornale < IL POPOLO >.

<< Vogliamo unire tutti i democratici cristiani in un unico Partito pluralista ed interclassista che ovviamente non può che denominarsi DEMOCRAZIA CRISTIANA e con il suo storico simbolo scudocrociato.

Abbiamo iniziato anche ad Avellino la nuova stagione della Democrazia Cristiana del Terzo millennio ed in questo senso vogliamo coniugare i principi fondamentali del nostro partito con quelle esigenze di unitarietà, efficienza e rinnovamento a cui non è possibile non dare corso.

Vogliamo essere e siamo un partito al servizio della gente e delle nostre comunità.
Il nostro impegno si concentra al momento sui temi forti che grande impatto sulla vita degli Italiani: lavoro per i giovani; riforma delle pensioni (la Legge Fornero è da abolire il più presto possibile); migliori servizi sociali e più stato sociale; diminuzione delle tasse; controllo dell’immigrazione clandestina; giustizia; impegno e sensibilizzazione contro la violenza sulle donne.

Su queste basi ritengo che tutti i democratici cristiani possano convergere in un’unica formazione politica, forte e coesa.

Siamo ora in attesa della riunione del Consiglio Nazionale dell’UDC, in programma all’inizio della prossima settimana a Roma e che tratterà anche questo argomento della riunificazione dei democratici cristiani.

La previsione è che anche l’UDC aderirà a questo progetto unitario assieme alla Federazione della Democrazia Cristiana, come del resto aveva già dichiarato lo stesso On. LORENZO CESA in Campagna elettorale nel corso della sua presenza ad Avellino.

I tempi sono davvero maturi – ha concluso Pino De Lorenzo – per ridare una casa comune a tutti i democratici cristiani in base ad un progetto politico unitario, chiaro, leale e trasparente, a servizio del popolo così come insegnatoci da don Luigi Sturzo: in politica per servire e non per servirsi. >>

 

ANGELO SANDRI (UDINE) * 342-9581946 / 342-1876463  segreteria.nazionale@dconline.info * angelo.sandri@dconline.info

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it

admin

Sono un amministratore per questo sito internet

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x